Una domanda?
Bisogno di aiuto?

image

Viscosizer TD

Il Viscosizer TD è un sistema completamente automatizzato per la caratterizzazione biofisica di campioni estremamente complessi. Associando la tecnica Taylor Dispersion Analysis (TDA - analisi della dispersione di Taylor), con la tecnica di UV Area Imaging e il flusso di Poiseuille, il Viscosizer TD permette la determinazione delle dimensioni molecolari, della stabilità del sistema e della valutazione della viscosità relativa. Il Viscosizer TD offre ai ricercatori del settore biofarmaceutico una robusta piattaforma ortogonale unica per l'analisi della stabilità conformazionale, estendendo la misura label-free anche in soluzioni molto complesse ed esplorando un range dimensionale critico che spazia dalle piccole molecole fino a formulati proteici e biomolecolari.

2016 Brochure Viscosizer TD 2017 Brochure Viscosizer TD
Produttore Malvern Panalytical
Applicazione Stabilità, Aggregazione, Dimensione / Mw, Proteine, Viscosità

Applicazioni chiave del Viscosizer TD

  • Screening di stabilità di mAbs fin dai primi stadi di sviluppo grazie ai bassissimi volumi di campione richiesti
  • Ottimizzazione dei leads in buffer complessi durante la sviluppo della formulazione
  • Individuazione degli attributi di qualità critici per prodotti bioterapeutici
  • Esecuzione di studi di stabilità biofisici su prodotti terapeutici a basse concentrazioni
  • Approfondita interpretazione del comportamento di un farmaco in prossimità degli studi in vivo  

Sistema modulare a tre componenti

  • Unità di autocampionamento: rack termostato per i campioni e sistema di fluidica per l'iniezione di campioni/buffer/soluzioni di lavaggio nel sistema microcapillare
  • Sistema di detector: incorporato nell'autocampionatore, ha un controllo termico indipendente ed alloggia il sensore UV imaging ed il supporto per il microcapillare a doppia finestra
  • Dispositivo di controllo e comunicazione: alloggia la sorgente Xenon e i filtri UV intercambiabili oltre

I vantaggi di Viscosizer TD

  • Viscosizer TD è un sistema innovativo e di facile utilizzo per la ricerca biofarmaceutica
  • Campionatore automatico a temperatura controllata per garantire l'integrità del campione
  • Interfaccia software flessibile ed intuitiva per flussi sperimentali ed analisi dei dati completamente automatizzati
  • Volumi di campione richiesti estremamente ridotti: 40 nl per il dimensionamento molecolare e 6 µl per viscosità relativa
  • Misurazioni a bassa concentrazione fino a microgrammi con risoluzione elevate grazie alla rilevazione UV
  • Intervallo di dimensioni molecolari esplorato senza pari: dalle piccole molecole, peptidi e proteine fino a campioni con miscele di queste specie
  • Tecnica ortogonale per saggi di stabilità e solubilità proteica fin dalle prime fasi di ricerca e sviluppo
  • La lunghezza d'onda UV può essere selezionata per ottimizzare la sensibilità di misurazione e la selettività molecolare rendendo la tecnica specifica a determinate componenti del campione complesso
  • Utilizzando un carrier buffer appropriato è possibile rendere eccipienti e tensioattivi invisibili, permettendo così la caratterizzazione senza necessità di marcatore di biomolecole target in soluzioni complesse
  • Le misure non sono interferite dalla presenza di piccole quantità di aggregati, permettendo l'analisi con una minima preparazione del campione e senza diluizione o filtrazione.

Come funziona il Viscosizer TD

Il Viscosizer TD è un sistema automatizzato basato su una fluidica microcapillare accoppiata ad un detector UV Area Imaging. Impiegando il medesimo set-up microcapillare a doppia finestra, due differenti metodologie sperimentali sono impiegate per la determinazione del raggio idrodinamico delle molecole in soluzione o la viscosità relativa del campione:

 Raggio idrodinamico: la misura avviene iniettando un "plug" di qualche nanolitro di campione all'interno del buffer. Il campione viene quindi spinto lungo il capillare a pressione costante andando così incontro ad una diffusione secondo il principio della dispersione di Taylor. I profili UV del plug di campione sono registrati in due diversi punti del capillare grazie alle due finestre di lettura. L'analisi automatica dei dati permette il calcolo del coefficiente di diffusione molecolare e quindi del raggio idrodinamico.

Viscosità relativa: la misura avviene iniettando a pressione costante un plug di qualche microlitro nel capillare, precedentemente lavato ed asciugato. Il fronte del campione viene rilevato sfruttando la differenza d'indice di rifrazione in corrispondenza delle due finestre di lettura del capillare ed il tempo intercorso tra le due letture viene misurato. Il tempo impiegato dal campione per percorrere il tratto tra le due finestre viene confrontato con il tempo impiegato da un campione noto per calcolarne la viscosità.

Sviluppo di nuovi mAb terapeutici utilizzando l'analisi in dispersione di Taylor e l'UV imaging

Il controllo qualità e la valutazione del rischio fin dalle prime fasi di ricerca e sviluppo di biomolecole terapeutiche aiutano a prevenire il fallimento in fasi successive, riducendo i costi e risparmiando tempo. I parametri critici quali aggregazione, stabilità conformazionale, stabilità colloidale e idrofilia sono misurati durante la prima fase dello sviluppo di anticorpi terapeutici e guidano il processo di selezione dei migliori candidati in termini di fattibilità tecnica e sicurezza. L’uso della nuova piattaforma Viscosizer TD permette di misurare il raggio idrodinamico e la viscosità assoluta di anticorpi grazie all’analisi della dispersione di Taylor e area imaging-UV, per una rapida e completa caratterizzazione del bioformulato.

Richiedi informazioni sul prodotto

Ho letto e compreso la Privacy Policy

 Accetto il trattamento dei dati per l'invio di informative tecniche e inviti agli eventi.