Una domanda?
Bisogno di aiuto?

Tecniche

Bio-Layer Interferometry BLI

La Bio-Layer Interferometry (BLI) è una tecnica ottica analitica label-free (senza marcatura) per la misura di interazioni biomolecolari. È basata sull'analisi del profilo di interferenza generato da una luce bianca riflessa da due superfici: uno strato di proteine immobilizzate sulla punta del biosensore e un riferimento interno (Figura 1). Ogni cambiamento nel numero di molecole legate sulla punta del biosensore genera uno spostamento nella figura di interferenza che può essere misurato in tempo reale (Figure 1 e 2).

     

L'associazione tra un ligando, immobilizzato sulla superficie del biosensore, e un analita in soluzione produce un aumento dello spessore ottico sulla punta del biosensore che si traduce in una variazione della lunghezza d'onda, Δλ :

Questa variazione è una misura diretta del cambiamento di spessore dello strato biologico. Le interazioni sono misurate in tempo reale, consentendo di monitorare con grande precisione la specificità del legame, la velocità di associazione e dissociazione, la concentrazione.

La variazione nel pattern di interferenza che genera un profilo di analisi nei sistemi Octet® può essere generata unicamente dalle molecole che si legano o si dissociano dal biosensore, mentre non è influenzata da molecole non legate, da variazioni dell'indice di rifrazione del mezzo circostante o della velocità di flusso. Questa caratteristica unica della tecnica BLI consente di misurare anche campioni crudi utilizzati per applicazioni proteiche: binding, quantificazione, affinità e cinetiche.

Le applicazioni della tecnica BLI si estendono dall'identificazione dei Target al controllo qualità, e includono ma non sono limitate ad interazioni proteina:proteina, proteine: acidi nucleici, proteine: piccole molecole e all'analisi di grandi molecole come virus o particelle virus-like.

Clicca qui per saperne di più