Una domanda?
Bisogno di aiuto?

Nanoimager

Il Nanoimager della Oxford Nanoimaging è un microscopio di nuova generazione che ridefinisce le attuali regole per l'imaging a singola molecola ad alta risoluzione. Si differenzia dai microscopi tradizionali perché non è un microscopio adattato ad operare in single-molecule (con notevoli limitazioni), bensì progettato in ogni suo aspetto per soddisfare le esigenze dei ricercatori di oggi nell'imaging ad alta risoluzione.
Il Nanoimager registra direttamente la diffusione e la dimensione stimata delle particelle fluorescenti tracciate in campioni purificati: con elevata sensibilità (legge l’emissione del singolo fluoroforo) ed elevata specificità (la marcatura a due colori riduce drasticamente la probabilità di misurare i contaminanti). Grazie all’uso di laser di Classe 1, il Nanoimager può essere utilizzato in qualsiasi ufficio o laboratorio. Questo favorisce l’integrazione della tecnica nel proprio flusso di lavoro da parte di più utenti, in contrasto con i microscopi tradizionali più complessi, ad accesso limitato e collocati in stanze dedicate oscurate. 

2019 ONI Nanoimager
Produttore ONI
Tecnica Microscopia a Super Risoluzione
Applicazione Struttura, Conformazione, Interazioni, Imaging, Nanoparticelle, esosomi, micro-vescicole

Un microscopio, infinite possibilità

Grazie alla sua versatilità e al design completamente innovativo, il Nanoimager offre la possibilità di impiegare un ampio spettro di tecniche di microscopia ad alta-risoluzione in un unico microscopio, senza necessità di implementare costosi accessori:

  • dSTORM e PALM per indagare strutture con una risoluzione laterale di 20 nm e ottenere immagini e dati quantitativi, anche in 3D
  • Single-Particle Tracking per seguire le particelle in tempo reale anche in 2 canali simultanei, calcolare coefficienti di diffusione, concentrazione e dimensione
  • SIM & Confocale per immagini rapide ad elevata risoluzione in z-stack e time-lapse, senza limitazioni nella scelta dei fluorofori
  • Single-Molecule FRET per identificare e studiare i singoli eventi di binding o determinare la prossimità spaziale di biomolecole

Dimenticate il banco ottico

Il sistema integrato di smorzamento delle vibrazioni elimina la necessità di un banco ottico. Non solo, il Nanoimager non necessita di alcun allineamento periodico e le sue dimensioni ridotte lo rendono adatto ad essere utilizzato ovunque, anche sotto cappa o in una glove-box!

Analisi veloce ed ingrata

Grazie agli strumenti di analisi integrati, la visualizzazione dell’immagine avviene in tempo reale contemporaneamenteal l’acquisizione, permettendo così un notevole risparmio di tempo.

Laser di classe I senza camera oscura

Il Nanoimager è progettato in modo da contenere la luce dei laser al proprio interno, mantenendo la lucedell’ambiente all’esterno, ed eliminando la necessità di minimizzare il rumore di fondo lavorando in ambienti oscurati.

Field of View panoramico

Con dimensioni di 80 μm x 50 μm, il FOV del Nanoimager è uno dei più ampi disponibili in super-risoluzione. Il piezo stage è in grado di effettuare movimenti con una precisione migliore di 2 nm, permette una veloce scansione del campione ed elimina la necessità di lavorare con diversi ingrandimenti.

4 colori, 2 simultanei

Con 4 colori laser, si possono analizzare fino a 4 specie nella stessa immagine. I segnali di 2 differenti fluorofori possono essere acquisiti simultaneamente per avere maggiori informazioni anche in live imaging.

3 modi di illuminazione: EPI, HILO e TIRF

Il Nanoimager offre la possibilità di trovare l’inclinazione del raggio incidente più adatta al vostro campione. Non dovrete più scegliere tra un segnale elevato o un basso rumore di fondo, il software del Nanoimager offre la possibilità di inserire manualmente l’angolo di illuminazione e così di trovare il miglior rapporto segnale-rumore per il vs. campione.

Studio delle Vescicole Extracellulari mediante la microscopia a super-risoluzione

Gli esosomi così come altri tipi di vescicole extracellulari (EVs) rivestono un ruolo essenziale nella comunicazione tra cellule. La microscopia a super-risoluzione permette l’individuazione e la quantificazione di singole proteine e acidi nucleici a livello sub-vescicolare. Grazie alla microscopia single-molecule localization (SMLM) la composizione strutturale delle membrane può essere studiata con una risoluzione che raggiunge i 20 nm, permettendo l’identificazione di biomolecole specifiche coinvolte nel signalling e targeting delle EVs.


Bioscience Toolbox: from cell to mAb

Non perderti il ns. workshop dedicato agli anticorpi monoclonali, ai processi produttivi e alle tecniche analitiche: dalla selezione e sviluppo di anticorpi, alla loro produzione, sino alla formulazione e al controllo qualità!

Richiedi informazioni sul prodotto

Ho letto e compreso la Privacy Policy

 Accetto il trattamento dei dati per l'invio di informative tecniche e inviti agli eventi.